OCM, ISTITUTO MARCHIGIANO DI TUTELA VINI: OLTRE 2,8 MLN DI EURO PER LA PROMOZIONE 2014-2015 NEI PAESI TERZI


Oltre 2,8 milioni di euro per promuovere 16 denominazioni delle Marche nel mondo, dal Verdicchio al Rosso Conero, dalla Lacrima di Morro d’Alba alla Vernaccia di Serrapetrona. E’ quanto si appresta a investire l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT) per la campagna di promozione 2014-2015 nei Paesi terzi e extra Ue grazie ai fondi previsti dall’OCM Promozione vino. Il progetto “Marche top wines” realizzato dal maxi consorzio (800 soci, esprime il 90% dell’export complessivo delle Marche) partirà il 16 ottobre prossimo e prevede partecipazioni a fiere internazionali, attività di marketing expertice, instore promotion, workshop, wine tasting e incoming in azienda in Paesi chiave per l’export del vino marchigiano. Tra i mercati target, gli Usa (che assorbono il 35% del budget), seguiti da Cina e Hong Kong, Canada, Giappone ma anche Sud Est Asiatico (Singapore, Corea del Sud, Vietnam, Indonesia, Filippine), Sud America, Norvegia e Svizzera. Per il direttore di IMT, Alberto Mazzoni: “Questo progetto fa seguito a importanti azioni di promozione iniziate nel 2009, che ci hanno visto investire fino a oggi oltre 4,4 mln di euro di fondi OCM, di cui la metà a carico dei nostri produttori. Siamo partiti dagli Usa, che valgono circa il 60% dell’export Marche e sui quali continuiamo a investire per consolidare il posizionamento del prodotto, così come in Canada. Ora guardiamo anche a Oriente, dal Giappone a Cina e Hong Kong fino al Sud Est Asiatico, dove l’obiettivo è conquistare posizioni rispetto ai vini esteri attraverso un’adeguata conoscenza del nostro prodotto dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, elemento chiave per conquistare questi mercati”.